Friday, March 27, 2015

BMW R 120 "PD SPIRIT"

Un mio pallino che ogni tanto riaffiora e che ogni volta mi sembra un'idea talmente ovvia e di facile realizzazione che rimango sempre stupito dal fatto che non ci sia il riscontro ...reale!
A tutt'oggi l'esigenza per l'appassionato BMWista di una GS più basica e sfruttabile è ben viva, per cui ripropongo la mia idea di una BMW Paris Dakar pensata per costoro.
Il motore è quello della Nine-T, la ciclistica nuova ma convenzionale, il look......mitico!
Il primo "pensiero" è di cinque anni fa, ma ancora così attuale che è....lo stesso!
La BMW GS 1200 è indubbiamente una moto indovinata e i numeri di vendita parlano da soli.
Praticamente perfetta per i viaggi anche in coppia e con un'immagine da status symbol con poche rivali.
Tuttavia a pensarci bene, quante volte in una settimana ci capita di andare a Capo Nord o di attraversare il continente Africano?
Ha senso nel normale uso di una moto portarsi in giro mezza tonnellata di ingombrantissima plastica seppur con la scusa del riparo dal vento?
La BMW R80 GS, capostipite della fortunatissima serie, aveva caratteristiche diverse, poliedrica ma di aspetto pragmatico , quasi basica, con un normale portapacchi e la borsa laterale, fungeva da moto da tutti i giorni senza rinunciare all'apparenza, prerogativa che di solito il cliente BMW non ritiene affatto marginale.
Perchè allora non proporre come alternativa un'erede che abbia lo "spirito" della prima PD ?
Una R120 PD, senza forcelle strane e carenature ultraprotettive, bella tosta e con la tecnica BMW più sopraffina, ma convenzionale, con una sella comoda ad altezza ragionevole e quel look indiscutibilmente BMW che riscosse unanimi consensi e mai dimenticato.
Secondo me a vendite superebbe anche la superendurona GS 1200.
Scommettiamo ?
 

OBIBOI

Wednesday, March 25, 2015

FANTIC MOTOR "TRAXTER" 450

Per chi è già .."oltre"..lo scrambler!
La street tracker sfiziosa e svelta, stessa facilità d'uso,stesse caratteristiche delle sorelle aventi la stessa "base" tecnica, ma se siete un tantino più esibizionisti,.....questa è la versione che fa per voi!

OBIBOI.

Tuesday, March 24, 2015

FANTIC MOTOR "CAFFIGHTER" 450

Sempre a proposito di moto "easy", economiche ma attraenti, ecco un'altra proposta da FANTIC MOTOR!
La "CAFFIGHTER", che come dice il nome è una fusione tra una Cafè Racer e una Streetfighter.
Sempre basata su telaio/motore MASH/SHINERAY è una proposta appetitosa per chi si avvicina al mondo motociclistico, spendendo il giusto ma portandosi a casa un veicolo ..."serio".
Potrebbe inoltre concretizzarsi l'ipotesi che le innumerevoli varianti sulla "piattaforma" considerata,possano essere tutte " pensate" da FANTIC MOTOR, per poi distribuirsi tra i vari Marchi a seconda delle esigenze.
Una sorta di vera e propria World Bike che può spaziare dalla moto Trendy a quella Supereconomica, da Fuoristrada o no, etc. etc.
Operazione che poi darebbe anche numeri di vendita interessanti soprattutto nei mercati Sudamericani.
Anche il viziato pubblico Europeo però potrebbe considerare queste moto come degne di considerazione, a patto che il "value for money" sia conveniente.

OBIBOI.

Monday, March 23, 2015

FANTIC MOTOR "CABALLERO SPIRIT " 450

Quale sarà il primo prodotto della nuova gestione di FANTIC MOTOR?
Bene le motoleggere da competizione, ma per forza di cose di produzione numericamente limitata.
La cosa più auspicabile sarebbe una vera e propria "rinascita", ripetendo ovviamente attualizzandoli, i primi passi che portarono al successo il Marchio FANTIC MOTOR!
Una moto da fuoristrada leggero,poco impegnativa ma dal look coinvolgente ( soprattutto per chi ha qualche annetto sulle spalle) e molto anni 70,che costi il giusto e di robustezza ineccepibile!
Insomma , rifare il CABALLERO, non le ottime moto da regolarità che a loro volta portarono questo nome, ma il primo indimenticabile ed unico CABALLERO, iconico cinquantino ( e 100cc.) dei primi anni 70!
Modello che ha "messo in moto" schiere di quattordicenni, forte appunto di quelle doti di cui parlavamo.
Per far ciò FANTIC MOTOR potrebbe facilmente attingere come "base" al modello marcato MASH di cui è importatrice in Italia.
Farlo diventare un vero CABALLERO SPIRIT, è senz'altro nelle capacità dei tecnici FANTIC, e senza dubbio l'appeal di questa moto sarebbe immensamente superiore al modello...donatore!
Vi immaginate di poter tornare a scorrazzare sul vostro CABALLERO dopo...quarant'anni?
Per i più giovani sarebbe una moto di moda, per i meno giovani un piacevole e nostalgico ritorno alla moto.

OBIBOI.

Friday, March 20, 2015

YAMAHA R1 KR & GA Liveries


Non un vero e proprio lavoro di design, ma un intervento di grafica e colore che comunque in qualche maniera mette in "subbuglio" il cuore dell'appassionato.
Due proposte per la nuova YAMAHA R1 che potrebbero farla diventare ancora più desiderabile di quanto già non sia.
La versione in giallo, "colori di guerra" del Team International di Kel Carruthers , che vestivano le YAMAHA del mitico Kenny Roberts negli anni 70 e quella in bianco/rosso istituzionale della Casa Giapponese di quando l'immenso Giacomo Agostini regalò ad essa il primo titolo nella classe regina, la 500.
Forse un giorno le potremo vedere in una serie limitata, ma meriterebbero di essere proprio queste le livree della R1 di normale produzione.

OBIBOI.

Monday, March 16, 2015

CAGIVA SXT 450

Naturalmente la versione da fuoristrada leggero, la SXT, andrebbe subito ad affiancare la nuova CAGIVA Entry-level 450 con cui la Casa Varesina  potrebbe veramente tornare a fare numeri di vendita interessanti.
Forse anche più appetibile della stradale, vista la "voglia" diffusa, di moto di genere Scrambler con spirito...easy.

OBIBOI.

Friday, March 13, 2015

CAGIVA SST 450

Il primo modello della CAGIVA appena acquisita dalla AMF Harley -Davidson alla fine degli anni 70 fu la SST.
Dapprima nelle cilindrate 125 175 e 250 e successivamente anche 350.
Erano quel tipo di moto che negli anni successivi vennero definite .."intelligenti",..in pratica erano modelli molto convenzionali, monocilindriche, semplici e robustissime, parche nei consumi, carine esteticamente e.....poco costose!
Fu un successo che durò anni, e soprattutto la 125, divenne nei primi anni 80 addirittura un pericolosissimo avversario per l'ambitissimo Vespone PX, con cui rivaleggiava per numeri di vendita.
Quasi un fatto di costume, una moto "normale" che diventava quella più "giusta", e dopo gli anni delle regine della Regolarità  KTM ,SWM, etc .il nuovo sogno dei sedicenni.
I motivi? ancora quelli, il prezzo, l'usabilità, i bassi consumi, l'indistruttibilità e...il look!
Per la sua ...Rebirth,...CAGIVA, potrebbe puntare ancora su questi collaudati ingranaggi e riproporre...la SST!
Naturalmente per farlo dovrebbe affidarsi a "basi tecniche" molto economiche e quindi inevitabilmente guardare al Far East come fornitore della moto vera e propria che diventerà poi CAGIVA con la personalizzazione estetica e la ridefinizione di quegli elementi  che i tecnici di Schiranna riterranno opportuni.
Operazione che qualche Marchio Europeo e Italiano ha già messo in essere, ma che se supportato da un grande Marchio come CAGIVA avrebbe senz'altro potenzialità enormemente maggiori.
La nuova moto sarebbe "filosoficamente" molto vicina all'originale, un mezzo sobrio e di grande sostanza, adatto a tutti e per tutti gli usi, dai consumi bassissimi e ad un prezzo allettante!

SST is back!

OBIBOI.