Sunday, April 13, 2014

BORILE "MEZZOLITRO" CONCEPT

Cosa potrebbe succedere se un designer pensasse ad una motocicletta che poi dovesse essere realizzata da un maestro delle moto "hand made"?
Linee e proporzioni che esaltino i vari componenti costruiti e rifiniti con passione e perizia, cosicchè al disegno generale appagante si sommi la gioia della scoperta del particolare di pregio!
Inoltre , siccome sempre di una motocicletta si parla,  abbia le prestazioni e la fruibilità d'uso tenute  anch'esse nella massima considerazione.
Ecco, potremmo parlare della BORILE "Mezzolitro", motocicletta che vuole essere gioia di guida e di possesso di un gioiello, tanto semplice e nitida, quanto raffinata e meditata.
Telaio in tubi di disegno classico, monocilindrico GM raffreddato ad aria, freni e sospensioni al top, ruote a raggi e sovrastrutture completamente in lega leggera lavorate artigianalmente.
Elementi in fondo semplici , ma amalgamati in modo tale da diventare oggetto di desiderio da chi è in grado di apprezzare questo genere di motociclette!

OBIBOI.

Tuesday, March 25, 2014

APRILIA 750 PEGASO V2 PROJECT

Oramai quasi tutte le Case hanno in gamma la maxienduro da 1200cc., superaccessoriate, protettive , veloci con un'ampia possibilità di carico e serbatoi con autonomie da portaerei nucleari!
Molto belle ed efficaci se uno va a Capo Nord o alla Terra del Fuoco una settimana si e una no, ma decisamente sovrabbondanti per l'utenza media che , anche se amante dei viaggi di solito più che per qualche week-end durante la bella stagione non le sfrutta!
Per contro, soprattutto le Case Italiane , se un motociclista volesse una crossover di taglia più umana e maggiomente usabile con frequenza, gli presenta una....motard,...e gli vuol far credere che con un cupolino e due borse risicate ci può andare pure in ferie con la compagna!
In definitiva  a forza di far motard stradali o incrociatori da lungo raggio, una moto all purpose con la cilindrata , le dimensioni ed il prezzo "giusto", per chi in moto ci va spesso e non vuole problemi,....non c'è!
Ma , la ricordate l'APRILIA Pegaso?
D'accordo era solo una monocilindrica, ma la filosofia era quella giusta, carina, elegante, abitabile, senza velleità racing, ma con una certa brillantezza di prestazioni!
Ecco prendiamo quell'idea e trasformiamola in una bella bicilindrica da 750 cc. con una ciclistica moderna, di taglia medio-grande, sufficientemente protettiva e con molti accessori per poterla personalizzare!
APRILIA 750 PEGASO V2, derivata direttamente dalla Shiver, potrebbe venir pronta in tempi veramente ridotti.
L'aspettiamo!

OBIBOI.

Monday, March 17, 2014

APRILIA SS V2 PROJECT

Sembra veramente strano, ma se ci pensiamo bene è proprio così!
In Italia nessuna Casa ha in listino una sportiva...all'Italiana!
Tanto per ricordarcelo , una moto sportiva come sopra detto, all'Italiana, sarebbe una moto che fa della tenuta di strada e del gusto della guida le sue carte vincenti, unite ad una certa ...sobrietà... delle finiture a favore di componentistica di qualità e di una linea coinvolgente!
Meno cavalli delle odiate Jap, ma anche meno peso, preferibilmente bicilindrica e dall'assetto di guida decisamente....corsaiolo!
La Casa Italiana che storicamente potrebbe essere depositaria di questi concetti ( DUCATI), inspiegabilmente, preferisce orientarsi sulle muscle cruiser e sulle motardone stradali, piuttosto che sulle sportive "vere"  pur partecipando ai Campionati MotoGP e SBK.
D'altra parte anche APRILIA pur partecipando con molto onore alla SBK ha come ...diretta discendente, un 125!!!
Eppure proprio la Casa Veneta possiede una "base tecnica" validissima come la Shiver 750, che sembra fatta apposta per ricavarci una moto non estrema, ma proprio quella sportiva human oriented che manca da tempo nei listini delle Case nazionali!
Cento cavalli in fondo non sono mica noccioline, se abbinati ad un peso favorevole e ad una ciclistica solida darebbero vita ad "attrezzo" che su certi percorsi può davvero giocarsela alla pari con una supersportiva di 1000cc.
Ecco allora la APRILIA SS V2 ,  concept per una semicarenata da gran divertimento, moderna ed attraente, prestazionale , economicamente molto abbordabile e.........ITALIANA!

OBIBOI.

Thursday, March 13, 2014

APRILIA CAFE'RACER PROJECT

All'interno di un più vasto progetto che dovrebbe dar nuova linfa ad APRILIA, per dare quel segno di vitalità ad una gamma che a dispetto anche dei risultati sportivi ....langue, pare che a breve termine alcuni succulenti modelli, seppure per il momento a livello di concept verranno presentati.
Il primo parto della nidiata, sarà una CAFE' RACER davvero attraente, impreziosita da parte della carrozzeria in alluminio spazzolato e con tutti gli elementi che possano rendere entusiasti gli amanti del genere.
Ruote a raggi, assetto di guida ribassato , particolari in cuoio, strumentazione minimale e quant'altro.
Il bello è che la realizzazione del modello di "serie" si potrebbe avere in tempi molto brevi, non essendo la moto altro che la poco amata SHIVER, spogliata delle sovrastrutture , per cui la parte ciclistico/motoristica, notoriamente quella che abbisogna di lunga gestazione,sarebbe già a disposizione.
Sulla stessa falsariga progettuale dovrebbero muoversi anche i futuri modelli concept!
Un'occasione di rilancio da non perdere assolutamente!

OBIBOI.

Thursday, March 06, 2014

BAJAJ MotoGP

Qualche anno fa, sembrava che i Cinesi avessero tutte le intenzioni di invadere il Vecchio Continente comprando Marchi motociclistici a destra e a manca per darsi una sorta di "nobiltà"e propinarci poi prodotti costruiti (male) in Cina ma "pensati" in Europa!
Operazione di scarsissimo successo tant'è vero che come sono venuti se ne sono andati e i pochi rimasti annaspano cercando invano di combattere i modelli "seri" con una politica di prezzi bassi per prodotti che comunque non valgono nemmeno quelle quotazioni da svendita per cessata attività!
A mio parere ben più pericolosi saranno i costruttori Indiani, che invece stanno qualitativamente crescendo nel mercato interno, con mezzi non ancora adatti al viziato pubblico Occidentale abituato a modelli "Premium", ma non più così distanti come pochi anni fa!
I più intraprendenti sembra siano Hero e soprattutto BAJAJ, forte anche  di alleanze con KTM e Kawasaki che guarda all'innovazione come opportunità di crescita ed espansione.
E per sottolineare il fatto che oramai anche le moto Made in India siano una realtà consolidata, BAJAJ potrebbe seguire la strada maestra per porsi tra i costruttori di livello mondiale e cioè entrare nella sfida tecnologica e d'immagine delle competizioni !
Non con l'abbastanza inutile costruzione di una Moto 3 che, se anche competitiva non è certo una categoria seguitissima, ma con un'ambiziosissima MotoGP!!!
Costruita e pensata da specialisti del settore reclutati in tutto il mondo vorrà essere competitiva fin dall'esordio, per cui niente voli pindarici, ma solo il meglio della tecnica consolidata e certa, con un quattro cilindri frontemarcia a valvole pneumatiche ed una ciclistica in lega leggera di disegno consueto.
Tutti i massimi fornitori di componentistica saranno coinvolti ( allettati dai ...numeri...che la smisurata produzione di serie potrebbe far di loro a caduta partner importanti), per avere il massimo della tecnologia possibile!
Emissari dall'India poi starebbero cercando di far cambiare idea ad un certo...signore,...che vive in Australia circa il suo ritiro dalle corse......
Vedremo.

OBIBOI.

Wednesday, February 26, 2014

YAMAHA MT-09 Triple CAFE' Concept

La proposta più sfiziosa e forse inaspettata da YAMAHA per la sua nuova gamma basata sul tre cilindri frontemarcia della serie MT-09, potrebbe essere una....Cafè Racer!!!
Una tradizionalissima ciclistica con telaio in tubi  e doppi ammortizzatori posteriori, ruote a raggi, scarico racing , manubrio basso ed un'estetica coinvolgentissima quanto minimale!
Naturalmente monoposto , con un bel faro tondo e  strumentazione basica
Se gli ingredienti sono di  grande qualità, le buone vecchie "ricette" sono sempre le migliori

OBIBOI.

Monday, February 24, 2014

LAVERDA SF-3 Concept

Sembra che sotto le ceneri di una lunga apparente indifferenza, qualcosa covi riguardo il glorioso Marchio LAVERDA.
Senza particolari clamori infatti, parrebbe che lo studio di una moto sportiva di  cilindrata medio-alta sia già in avanzato stato di progettazione.
Non avendo però al momento il propulsore adatto allo scopo e cioè un TRE cilindri frontemarcia , (schema senza il quale sembra che oggi non si possano più costruire motociclette) tramite un agreement che prevederebbe un vicendevole scambio di unità motoristiche con TRIUMPH, questo possa provenire dal Regno Unito!
Si tratterebbe in sostanza del motore da 675cc che la Casa Brittannica usa per le sue sportive e naked della serie "piccola".
Detto motore, verrebbe però rivisto nei particolari dai capaci tecnici di Pontedera, per caratterizzarlo in maniera più personale appositamente per LAVERDA!
La moto sarebbe una maschia e nitidissima sportiva all'Italiana, proprio per riprendere la filosofia tipica del Marchio, asciutta e granitica, priva di orpelli e con numerose "citazioni" alle LAVERDA classiche!
Una moto ovviamente non da grandi numeri, ma che sicuramente manca nel panorama delle offerte di mercato.

OBIBOI.